martedì 4 dicembre 2018

4 Dicembre 2018 - Santa Barbara



Miniera di pirite di Gavorrano (GR), minatore in galleria. [1954-1960]

[Milano (MI), Centro per la cultura d'impresa, fondo Edison - Via: LombardiaBeniCulturali.]


domenica 2 dicembre 2018

Il latino della domenica - 300



In un angolino con un libriccino.
[Il miglior luogo dove passare l'inverno, secondo quanto scrive Anatole France in Le crime de Sylvestre Bonnard]
 

giovedì 22 novembre 2018

L'ailatI


Da: Corbetta F., Civelli G., Bezzera P., La geografia a colpo d'occhio esposta in 16 tavole, Corbetta, Milano, 1853

domenica 4 novembre 2018

Il latino di domenica 4 Novembre 2018


La medaglia di Cavaliere di Vittorio Veneto di mio nonno paterno

Ad ardua super alpes patria vocat
[La patria chiama sulle Alpi a imprese ardue]


domenica 28 ottobre 2018

Il latino della domenica - 295


Ricordo anche ciò che non voglio ma non posso dimenticare ciò che voglio.
[Cicerone, De finibus bonorum et malorum] 

mercoledì 24 ottobre 2018

Il Mercatone Globale

Amo i lapis(*), sono da decenni i miei strumenti di scrittura preferiti, qua e là devo averlo scritto più di una volta.
Scrivono comunque, ovunque e in qualsiasi posizione; basta portare con sé un appunta-lapis e diventano strumenti di scrittura quasi eterni; se ne trovano di economicissimi, della qualità più varia, dall'aspetto sgargiante o anodino o grigio Ikea.

Così costosi come quello sottostante, della Staedtler, non ne avevo però ancora visti!






No, non è una immagine ritoccata, cliccando QUI andrete alla pagina web di Amazon.

Devono essere i misteri dell'intelligenza (artificiale?) che regola le occhiute fluttuazioni dei listini dell'UniMercato.

(*) o, se volete, le matite, come qualcuno le chiama.
 

lunedì 22 ottobre 2018

Gli spiegatori

In supporto... ma che dico? non ne ha proprio bisogno!... in affiancamento al post de Il Santo, e da quel post suggerita, una citazione, con valore, si può dire, universale:
Tutti noi li abbiamo incontrati. Sono nostri colleghi, nostri amici, membri della nostra famiglia. Sono giovani e vecchi, ricchi e poveri, alcuni con un’istruzione, altri armati solo di un computer portatile o della tessera di una biblioteca. Ma tutti hanno una cosa in comune: sono persone mediocri che credono di essere dei pozzi di scienza. Convinti di essere più informati degli esperti, di avere conoscenze più ampie dei professori e maggiore acume rispetto alle masse credulone, sono gli “spiegatori”, sempre felicissimi di illuminare noi e gli altri su qualsiasi argomento, dalla storia dell’imperialismo ai pericoli dei vaccini.

T. Nichols, [The death of expertise. The campaign against estabilished knowledge and why it matters, 2017], La conoscenza e i suoi nemici. L’età dell’incompetenza e i rischi per la democrazia, Roma, Luiss University Press, 2018


Per i più curiosi, in copertina: Salone di barbiere con gatti e scimmie (Abraham Teniers, metà del '600)